Diffondi il tuo Brand, Migliora la tua Comunicazione, Invadi il Web!
Blog, Social Media Marketing

Social media al servizio dell’ARTE: storytelling e live twitting

A tutti voi sarà capitato almeno una volta di prendere parte al vernissage di una mostra o di assistere alle sempre più diffuse performance artistiche dal vivo (live painting, drawing marathons ecc).
Foto via arte1turbulence.orgMa oltre a essere semplici spettatori vi siete mai messi veramente nei panni dell’artista? Vi siete chiesti quale sia stato il processo creativo che lo ha condotto alla realizzazione dell’opera, le tecniche usate, le fasi di progettazione o, perché no, vi siete mai posti anche domande più scomode o bizzarre? Ora, grazie ai social media, tutto questo è possibile: arrivare a una mostra o a un evento d’arte con una maggiore conoscenza dell’artista, un più profondo senso di partecipazione e coinvolgimento e una maggiore consapevolezza della sua storia e delle sue opere.
Tutto questo è possibile grazie allo STORYTELLING.

Una delle grandi opportunità del web 2.0 è proprio quella di poter interagire con gli utenti e di raccogliere feedback immediati. In poche parole RACCONTARSI E ASCOLTARE, coinvolgere gli utenti e i fan nel proprio processo creativo, farli sentire parte di una “storia”. In questo caso un’occasione utile e stimolante per l’artista che, mettendosi in gioco, coinvolge maggiormente il suo pubblico (oltre naturalmente a favorire un naturale passaparola mediatico) e un’occasione interessante per i fruitori della sua arte.
Pensate poi se, dopo aver vissuto con trasporto e partecipazione la preparazione dell’evento, avete anche la possibilità di seguirlo attraverso un resoconto dal vivo di un professionista, pronto a documentare il tutto attraverso parole (Twitter) e immagini Foto via watercolourjourney.com(Instagram e Facebook su tutti). Anche in questo caso potete dire la vostra, condividere una foto o un mini-video, porre una domanda e intervenire con un tweet, tutto questo seguendo naturalmente un hashtag ufficiale appositamente pensato.
Tutto questo è il LIVE TWITTING.
Twitter definisce il live- twitting (o live-tweeting) come l’utilizzo della piattaforma “per un periodo continuativo – dai venti minuti a qualche ora – con una sequenza di tweet focalizzati”.
Ovviamente, se sullo storytelling la partecipazione del fan, curioso o appassionato d’arte può essere prolungata nel tempo e avere ad esempio il vantaggio di uno scambio di domande e pareri con l’artista stesso, va invece considerato che un live tweeting in ambito artistico serve sì a generare buzz intorno all’evento, ad avvicinare gli spettatori alle opere o a permettere loro di conoscersi ed interagire tra loro ma va pensato in chiave più “moderata”.
Perché va bene utilizzare i social media come veicolo di informazioni ed emozioni ma mai dimenticare di VIVERE ANCHE IL MOMENTO.
E, soprattutto, che l’ARTE VA RISPETTATA.
Ivana De Innocentis (“Capo” Invader)
Scrivi un commento