Diffondi il tuo Brand, Migliora la tua Comunicazione, Invadi il Web!

#Socialbirra: la parola a chi c’era

Tanti sono i bellissimi feedback ricevuti sulla #Socialbirra/Roma, primo evento su birra e social media, targato Brands Invasion.
Certa che la lettura entusiasmerà voi che la avete vissuta e sperando che incuriosisca chi non ha potuto partecipare, ho deciso di pubblicarli TUTTI, nessuno escluso, mettendo sullo stesso piano organizzatori, staff, relatori, social cosi, gente comune, birrai, amici.
Quello che mi ha colpito infatti è che tutti a prescindere dal proprio ruolo, hanno deciso di raccontare l #Socialbirra con grande trasporto emozionale. Lascio la parola a chi c’era, ringraziandovi uno per uno:
Adriano Giulioni – Birranderground
#Socialbirra è stata per me un sorriso sin dal primo giorno della sua preparazione. Ho trovato persone umili che volevano semplicemente divertirsi, creando al contempo qualcosa di nuovo ed unico e con la chiara volontà di far felici tutti. E’ facile fare felici le persone con una buona birra; difficile è invece farlo creando occasioni di scambio ed apprendimento in entrambi i mondi, quello social e quello birrario, che sono stati in questo evento altamente interconnessi. Ciò che ha regnato è stata l’amicizia, la serenità, la condivisione intelligente e lo scambio: niente di più social! Che altro dire… #Socialbirra chiama, BirrAnderground risponde!
1000 altre #Socialbirra!
Emiliano Ghezzi – Hop Corner
Devo dire che finché non l’ho vista mi risultava difficile immaginare la #Socialbirra. Pensare ad un evento in cui ci fossero così tante attività contemporaneamente è stata un’idea geniale quanto folle. Eppure l’organizzazione ha funzionato bene e tutte le persone avevano un evidente sorriso di soddisfazione stampato in faccia. Altra cosa che temevo era che si creasse un vuoto tra l’area dove si tenevano gli workshop e quella in cui c’erano i birrai. Invece si è creato un fantastico via vai di chi usciva dalla lezione e passava all’area birra per bere un sorso e scambiare due chiacchiere, ascoltare un po’ di musica. L’impressione generale è che tutti abbiano goduto pienamente dell’atmosfera e che l’obiettivo degli organizzatori e soprattutto dell’ideatrice sia stato pienamente raggiunto. Grande Ivana! Verso sera l’entusiasmo era così alto che l’evento sarebbe potuto andare avanti ad oltranza, merito anche dei simpaticissimi birrai presenti, che ringrazio per la loro presenza a dir poco coinvolgente. Ottimo lavoro e viva Socialbirra!
 
Shonel Geri
Mi chiedono di scrivere un Feedback sulla mia esperienza alla #SocialBirra, ma come posso raccontare quello che è stato un turbine di emozioni e luppolo per quasi 12h consecutive.
A partire dal piacere di incontrare colleghi, che posso anche chiamare amici, che non vedevo da tanto e stavolta non tra il pubblico di qualche conferenza ma in quanto noi relatori, per poi interagire con un pubblico curioso, con la stessa leggerezza di una uscita tra amici accompagnati da pinte di birra artigianale.
Come si può descriverlo? Si può solo aspettare la prossima edizione e consigliare di non perderla per nessun motivo al mondo.
Giusy Congedo
Si respirava aria di festa, ma soprattutto “profumo di birra” che travolgeva tutti all’arrivo… sembrava di essere in un grande birrificio dove ad ogni angolo si spillava un gusto ed un sapore unico e diverso. Nella sala social, invece, c’era quasi un religioso silenzio e nel corso del pomeriggio si sono susseguiti amici e colleghi in una danza del tutto social, ovviamente sempre con una pinta [o quasi] di birra in mano. L’unione di due mondi apparentemente così diversi, ma nella loro essenza (convivialità e networking) simili ha generato sensazioni insolite e la serata finale rock ha sicuramente rigenerato la “rockettara” che è in me [e per questo sono assolutamente di parte] 😉
Paola Giannantonio
Non bevo birra e non sono social. Non sono esattamente il Cliente Tipo della #socialbirra. Ma ci sono andata lo stesso, e non solo per amicizia. Per curiosità, per sfida, per divertimento. Ha vinto lei su tutta la linea. Le mie #social-curiosità le hanno soddisfatte i workshop in cui sono riuscita a infilarmi. La sfida (quella più importante) è stata vinta dai birrai: ho bevuto ben CINQUE birre, e una mi è addirittura piaciuta! Il divertimento, ecchettelodicaffare, c’è stato.
Non credo che potesse andare meglio. Tre a zero per la #socialbirra!
Francesco Iovine
Bella giornata, workshop interessanti e birra buonissima! Ho pensato che, almeno per chi partecipava ai workshop, avrei fatto stampare dei badge con nome&cognome per facilitare il networking, ma probabilmente la birra già facilitava abbastanza… 😀 Complimenti.

 

Lorenzo Fantoni
Grande atmosfera, ottimi relatori e birre favolose. Un’idea originale che mi piacerebbe vedere in una struttura ancora più bella.
Francesco Del Franco
Siamo stati ottimisti, ci siamo messi la T-shirt Brands Invasion ma le condizioni climatiche ci hanno costretto a bere in continuazione. Avremmo dovuto essere l’accoglienza, ci hanno (r)accolti il giorno dopo. Evento vetrina per un mondo fatto di nicchie che meritano di essere scoperte, attraverso i sociale e boccale dopo boccole. C’è qualcosa da perfezionare, ma è nella ricerca dell’ottimale che ci si diverte davvero.

Nicola Carmignani 
Per me è stata un’esperienza molto positiva. La birra ha avuto anche in questo caso il potere di riunire le persone e gli amici, anche se “social”, intorno a lei e a un evento per stare in compagnia e fare ciò che ci piace… anche se è stato parlare di lavoro 🙂
Spero di duplicare presto questo evento.
Emanuela Zaccone
Vorrei dare un parere obiettivo, ma da homebrewer e da professionista che lavora con i Social Media da anni non posso che essere di parte! Al di là della qualità dei talk – su cui non avevo alcun dubbio – Brands Invasion ha avuto il merito di dare visibilità ad uno dei settori che meglio di altri ha saputo lavorare con i Social Media a 360°.
Le birre, più di altri brand, sono state capaci di raccontarsi sui diversi canali rispettandone e potenziandone le caratteristiche.
La “speranza” è che non resti un evento isolato: a quando la prossima edizione?

Andrea Carini
 
Pensavo che ad attrarre la gente sarebbe stata più che altro la birra (comunque essenziale, ha fatto la differenza!) e invece i workshop sono stati seguiti da tantissime persone con grande interesse e attenzione. Ho avuto feedback positivi da tutti in particolare sui workshop instagram e youtube, il primo per completezza e il secondo per la brillante esposizione. Nel complesso la percezione è stata di grande qualità ed è stata apprezzata l’atmosfera unica. E adesso: #Socialbirra avanti tutta!

 

Gian Marco Cattini  
Se chiudo gli occhi posso vederla la Socialbirra, una giornata di festa, una giornata dove la passione per il proprio mestiere si fonde con il piacere di incontrarsi e rincontrarsi. Per me Socialbirra è stato un momento cristallizzato nel tempo, custodito nel cassetto del cuore in attesa di poterlo liberare nuovamente.

Valentina Sanesi
Cose positive: qualità degli interventi e delle slide, birra ottima, atmosfera friendly che favorisce l’apprendimento, simpatia degli organizzatori e dei relatori, molto “alla mano” e disponibili. Ottimo rapporto qualità/prezzo, anche delle birre.
Lo stesso per i gadget, molto carini e economici!!! Purtroppo dopo numerose birre e varie ore di lezione non ce l’ho fatta a restare per la degustazione e per i concerti, ma mi hanno raccontato che sono stati bellissimi!

 

Danilo Spanu 
Il successo della Socialbirra dimostra ciò che ho sempre pensato, e cioè che quando metti insieme un team di persone qualificate ed appassionate a lavorare con un obiettivo comune, non puoi non ottenere un risultato positivo. La cosa che più mi ha stupito è stato vedere così tanta gente diversa – con nozioni e preparazione diverse – incontrarsi, parlarsi, ridere e scambiarsi opinioni e feedback davanti ad una buona birra artigianale appena spillata, in pieno spirito social. Insomma, davanti a una pinta, anche i più diffidenti si buttano nella mischia: è questo l’effetto della Socialbirra.

Domenico Armatore
SocialBirra è stato un evento originale e con tanti interventi interessanti. Il format nel quale sono stati inseriti due mondi apparentemente lontani – i social e la birra – si è rivelato efficace e divertente. In effetti, pensandoci bene, la birra non è altro che un espediente di socialità, quindi la distanza tra i due mondi di cui parlavamo poco fa, in realtà svanisce di colpo. Proprio questa combinazione, a mio avviso, ha garantito il successo dell’evento, che forse possiamo chiamare meglio ancora happening. Insomma, a me è piaciuto un sacco, quindi propongo subito una replica nella mia città, Napoli.

 

Ignazio Iuppa 
Domenica è stata una giornata molto intensa per me (immagino per te!). Le vibrazioni della giornata sono state fantastiche, si respirava una bellissima aria elettrica e ho percepito che stava succedendo qualcosa di bello: lo vedevi dagli sguardi della gente. La location è stata azzeccata e mi è piaciuta molto. Tutti gli eventi hanno avuto il giustio spazio.
Peccato per il freddo, ma su quello non potevi farci niente!
Gli Unmask hanno avuto solo commenti positivi. Il service è stato professionale e all’altezza.
Ho visto le sale piene ai workshop e mi è dispiaciuto non aver potuto assistere con attenzione alle presentazioni perché ero impegnato con il lato musicale. Però al di là di tutto la socialbirra è stato un hub perfetto di relazioni e networkship.
Io sono molto contento di aver contribuito alla riuscita dell’evento. Ho sentito la socialbirra come una cosa un po’ mia ed è bello quando ti accorgi che la ciambella è riuscita con il buco!

 

Rossella Di Bidino 
Ho passato un paio d’ore alla #Socialbirra stimolanti, allegre e… giovani. Ho partecipato a due workshop che in parte mi hanno insegnato ed in parte mi hanno dato spunti su come scoprire la birra (e non solo) sui social media. Sul fronte birre ne ho scoperte di nuove ed ottime. Lo spazio era perfetto. L’accoglienza ottima. Ci si sentiva a proprio agio.

 

Rocco Iannalfo
L’idea è meravigliosa, associare due passioni che in comune hanno proprio la condivisione! Il programma dei corsi era ottimo, la birra pure… La location e le modalità di relazione tra i partecipanti erano adeguatissime al target (niente cappi al collo e “protocollo da meeting aziendale”).
Emilio Palermo
Davvero un ottimo seminario, divertente e istruttivo (Instagram). Spero ne seguiranno altri.

 

Eternalcity Brewing
Quando pensi alla birra pensi agli amici, alle risate, ai brindisi, alle conquiste, alle pazzie… alle cose belle della vita.
#Social birra è stata una cosa bella.
Come la birra.
Foto di Chiara David: https://www.flickr.com/photos/tortoradalcollare/ 
1 commento
Scrivi un commento